home yogaPercorso formativo per essere insegnante 


Corsi base mono-settimanali di yoga


L'Accademia yoga Samavaya, organizza presso la propria sede, a Lissone, a pochi km. di distanza da Bresso, corsi intensivi diFormazione in Insegnante Yogae corsi base settimanali aperti a tutti.


Un corso di formazione per diventare insegnante, orientamento Yoga-therapy

Se sei interessato a un corso di formazione per diventare insegnante di yoga o vuoi studiarlo seguendo i testi classici e praticarlo, seguendo i principi dello Yoga-therapy (consapevolezza del corpo, del respiro e dello stato di coscienza) valuta questa proposta. Troverai nel sito tante informazioni utili.

Un percorso formativo essenziale

La formazione coniuga tre elementi essenziali che sono le linee di orientamento per un percorso yogico completo. 

Grazie a questo percorso formativo avrai le competenze per:

  • Trasmettere a tutte le persone l’arte yogica della percezione del corpo. Preparare una pratica usando asana semplici, adatte a tutti. Insegnare le tappe per recuperare una respirazione corretta. Accompagnare all’ascolto e alla comprensione di ogni sensazione che fluisce durante la pratica.

  • Proporre lezioni piene di contenuti perché costruite usando le linee guida contenute nei testi tradizionali (Samkhya, Yoga sutra, Bhagavad gita, Hatapradipika, Vijnanabhairava).

  • Orientare le pratiche, sia di gruppo che individuali, utilizzando linee guida molto precise ed efficaci (i testi tradizionali abbondano d’indicazioni dettagliate), per trasmettere il massimo rispetto per la cura e la salute del corpo e delle sue funzioni.
    Inizio corsi novembre 2020, durata un anno.

Sperimentare l’essere

Si può percorrere questa strada antica. L’essenza d’ogni pratica sta nell’imparare ad ascoltarsi. L’insegnare nasce dal naturale desiderio di condividere con altri questo viaggio verso il sé.


La via da percorrere è tutta raccolta in due semplici sutra di Patanjali: “Sospendere le attività cognitive (I, 2) e preferire una percezione immediata e diretta della realtà (I, 17 samprajnata)”. Si può trasmettere solo quello che si sperimenta.


A chi è rivolto il corso

Il corso è aperto a tutti.
In particolare, se sei operatore dbn, psicologo, counselor, insegnante, osteopata, o se svolgi una professione educativa, di assistenza alle persone, questo programma ha un indirizzo volto all’evoluzione e alla crescita personale


Per contatti, o per visitare il centro

Se vuoi contattarci o venirci a trovare, e abiti in uno dei comuni della provincia di Milano, noi ci troviamo a Lissone, poco distanti da te.


Emergenza covid-19

L'accademia ha predisposto, per l'attuale emergenza da covid-19 tutte le procedure richieste dalle autorità competenti per una pratica in sicurezza. Numero limitato di iscritti, spazi regolamentati, igienizzazione e areazione dei locali.


Per contatti e informazioni
Gino Fioravanti, cellulare 347.46.30.811 

 

 

 

Corso breve di formazione in Insegnante Yoga

L'Accademia yoga Samavaya, organizza presso la propria sede centrale, a Lissone (MB), a pochi km. di distanza da Bresso, corsi brevi di “Formazione in Insegnante Yoga”. Aperti a tutti.

Emergenza covid-19

L'accademia ha predisposto, per l'attuale emergenza da covid-19 tutte le procedure richieste dalle autorità competenti per una pratica in sicurezza. Numero limitato di iscritti, spazi regolamentati, igienizzazione e areazione dei locali.

Un corso breve per diventare insegnante

Se cerchi un corso breve di formazione in insegnante yoga, non distante da Sulbiate, valuta la nostra proposta formativa:

Solo yoga, un modo semplice per trasmettere lo yoga

Un modo semplice d’insegnare. Trovate nei testi antichi le indicazioni da seguire: semplicità, esperienza diretta, arte dell’ascolto.
La formazione proposta coniuga tre elementi essenziali, linee guida per un percorso yogico completo:

  • Yoga dell'esperienza, praticare yoga ascoltando, rimanendo connessi alle proprie sensazioni. Imparare ad ascoltare e a percepire.
  • Conferme nei testi tradizionali (applicare a ogni pratica le linee guida presenti nei testi).
  • Orientamento del corso: pranico-meditativo (dai testi risulta evidente l’interesse dello yoga per  l'attività pranica, vale a dire per la cura e il benessere del  corpo).

Inizio Novembre 2020

La persona al centro
Nell’India antica, quando i rituali iniziarono a mostrare la loro inefficacia, alcuni maestri intrapresero la via della semplicità, dell’ascolto e dell’esperienza diretta per avere accesso alle dimensioni spirituali. Una nuova e dirompente qualità di presenza s’installò all’interno dell’uomo. Risuonano ancora le Upanisad: “Nessun sapere è più importante della conoscenza del sé”. Questo metodo venne chiamato yoga.


Sperimentare l’essere
Si può percorrere questa strada antica.
L’essenza d’ogni pratica sta nell’imparare ad ascoltarsi. L’insegnare nasce dal naturale desiderio di condividere con altri questo viaggio verso il sé.
La via da percorrere è tutta raccolta in due semplici sutra di Patanjali: “Sospendere le attività cognitive (I, 2) e preferire una percezione immediata e diretta della realtà (I, 17 samprajnata)”. Si può trasmettere solo quello che si sperimenta.


 Alla scoperta di antichi tesori
Studia e pratica yoga utilizzando i principi yogici essenziali
Attraverso questo percorso formativo sarai in grado di praticare e insegnare utilizzando i principi e tutti gli insegnamenti contenuti nei principali testi che hanno dato origine allo yoga.


Il potere nei sutra
Perché seguire i testi della tradizione

La formazione ha come riferimento le opere della tradizione. I testi ci permettono di riconoscere le due diverse vie dello yoga, quella del distacco, costituita dai darsan e quella dell’unione, costituita dal tantra. Il Samkhya, lo Yoga-sutra, l’Hatapradipika, la Baghavad-gita, il Vijananabhairava, lo Siva sutra, mostrano la giusta via del sentire, dell’esperienza diretta.


Yoga, arte dell'ascolto
Imparare a insegnare
Insegnare vuol dire condividere,
studiare insieme. Risuonano ancora le Upanisad, con lo swasti mantra, “Possiamo noi crescere insieme, in conoscenza e purezza”. Vivere insieme, insegnante e allievo il cammino dell'esperienza del sè.
È la capacità di ascoltare il proprio corpo che differenzia lo yoga dalla ginnastica.


Forza vitale e vibrazione
Con questo tipo di approccio formativo
, è sufficiente imparare le poche asana fondamentali. Il cuore della trasmissione sta piuttosto nel rendere presente la forza vitale della vibrazione. La via yogica è tracciata da quello che si sente nel corpo, dall’andamento del proprio flusso percettivo.
Da quel sentire si ricava la pratica. A quel punto, un famoso sutra di Siva diventa evidenza: “I territori dello yoga sono stupore”. La via da percorrere è ritrovata. Puoi subito condividere.

 

Per contatti e informazioni
Gino Fioravanti, cellulare 347.46.30.811