Yoga Lissone

Accademia_Samavaya_2.png

Corsi_yoga_Lissone.jpg

 

Corsi base da lunedì 13 settembre 2021
Le mie linee guida


Posizioni semplici adatte a tutti
Vi proporrò posizioni semplici per avere un’esperienza profonda del corpo e del respiro.
Non lasciatevi ingannare dall'idea che per fare yoga si debba essere sciolti, non esiste competizione, neppure con sè stessi. Imparare ad ascoltarsi è il dono più prezioso che lo yoga può offrire. La sensibilità sarà la vostra insegnante. 


Il piacere di fermarsi
La salute viene ritrovata nel piacere del fermarsi e dell’avere nuova consapevolezza del proprio essere. Non “facciamo” ginnastica. La posizione viene costruita sulla base di quello che sentiamo emergere dal corpo. Un'esperienza unica e irripetibile dato che ogni individuo è tale.


Leggerezza e distensione
Lentezza e gradevolezza regolano le posizioni. I testi tradizionali affermano che gli asana portano leggerezza nel corpo e serenità nella mente. Un obiettivo raggiungibile... in pochi minuti.


Contatta il corpo, avvicinati alle sensazioni
Durante la lezione usiamo come riferimento le indicazioni presenti nei testi classici dello yoga. Perchè usare dei testi vecchi di centinaia o, alcuni, migliaia di anni? Perchè sono i più profondi, completi, che parlano direttamente allo spirito dell'uomo, alla sua sensibilità naturale e non sono contaminati da regole di markenting o da slogan alla moda.

  • Posizioni per distendere gambe e braccia (Samkhya-yoga)
  • Posizioni per l’allineamento di tronco-bacino-testa (Bhagavad-gita)
  • Posizioni per seguire il respiro nella colonna vertebrale (Hata-pradipika)

Praticare uno yoga naturale e fisiologico

Sono serviti anni di pratica e ricerca per mettere a fuoco uno yoga vivificante che non crei affaticamento o sforzi articolari eccessivi.
La pratica yogica produce vitalità grazie alla profonda connessione con la respirazione spontanea, attività sottocorticale di base, essenziale per l’equilibrio omeostatico.


Yoga su misura
Grazie a questo tipo d’impostazione la regolazione posturale e respiratoria del corpo viene realizzata direttamente dalla consapevolezza e capacità di ascolto personale.
Vengono così evitate inutili correzioni posturali da parte dell’insegnante che vi aiuterà a essere in contatto profondo con il vostro sentire.


L’individuo è finalmente e realmente al centro della pratica yogica.
Lo yoga diventa il mezzo per essere in un contatto completo con i diversi piani naturali del proprio essere.


L'uomo è un microcosmo
Nell’attività fisica usiamo il controllo della mente sul corpo, nella pratica yogica si ottiene la visione del microcosmo presente in noi. 


Calendario 
da lunedì 13 settembre 2021

  • Lunedì ore 14.30
  • Martedì ore 10
  • Martedì ore 18.30
  • Martedì ore 21

  • Giovedì ore 18.30
  • Giovedì ore 21

  • Venerdì ore 21

Per informazioni e iscrizioni

Gino Fioravanti 347.46.30.811

            

Meditazione Lissone


Accademia_Samavaya_2.png


Corso_base_meditazione_ok.jpg


Significato e obiettivi

La meditazione è intesa come: “Pratica mentale che, attraverso opportuni esercizi, porta a un oltre-passamento dell’esperienza abituale di tipo egocentrico e razionale in vista di un assorbimento in una esperienza più vasta che consente di esperire il proprio Sé più profondo e in armonia con il tutto” (U. Galimberti).


Coscienza superiore

Bisogna organizzare la propria vita non secondo regole esterne e artificiose, ma secondo una coscienza organizzata interiormente. Se infatti non si impone il controllo della coscienza superiore alla propria vita, questa diventa fluttuante e inespressiva.
Vuol dire sprecare il proprio tempo, nel senso che non si usa la materia in modo cosciente”. (Merè)


Orientare lo spirito

Tutti coloro che cercano la felicità nelle cose, nei luoghi, nelle persone, nelle scritture e nei templi - al di fuori di sé - si votano allo scacco e alla frustrazione. Solo la meditazione introspettiva, facendo convergere costantemente all’interno mente e spirito, per penetrare sempre più profondamente nel cuore della più nascosta realtà, è destinata a portare frutto. (A. Elenjimittam)


La tradizione

Meditando sulla conoscenza di due cose o stati, occorre stabilirsi nel centro. Abbandonando ambedue simultaneamente la realtà rifulge tra esse. (VB 61)



Calendario 2021


Lunedì ore 17.30


 

 

Per informazioni e iscrizioni
Gino Fioravanti 347.46.30.811

Lezioni individuali


Accademia_Samavaya_2.png

Lezioni_individuali_ok.jpg


La lezione individuale

La lezione individuale mette l'accento sulla necessità di una pratica precisa e mirata.


Può capitare, per motivi di orari o per esigenze personali, di sentire il bisogno di lezioni individuali. 
Magari per avere un confronto più immediato e diretto con l'insegnante, o per velocizzare i processi di riequilibrio del corpo, se ci si trova in uno stato intensamente disturbato. 


Orari: da settembre a luglio, tra le 10 e le 18 dal lunedì al venerdì. Su appuntamento.

Sede: Accademia Samavaya via Solferino 29, Lissone


Per prenotare la lezione puoi utilizzare l'indirizzo e-mail o telefonare all'insegnante:
Gino Fioravanti 347.46.30.811

 

 

 

 

Seminari estivi


Accademia_Samavaya_2.png

Seminari_estivi_ok.jpg


Calendario  2021

Seminario residenziale 7-11 luglio 2021
Yoga e Ayurveda per il benessere del corpo

Due antiche discipline che, unite, insegnano la cura per il corpo e lo spirito.
Il seminario sarà sviluppato a partire dal rapporto tra yoga e ayurveda. La tradizione del samkhya, base filosofica dello yoga, è considerata l’anello di congiunzione tra queste due discipline. Utilizzeremo i cinque elementi del samkhya per definire i tre dosha e le loro controparti sottili. Praticheremo per riconoscere e bilanciare le sensazioni relative a Vata/prana, Pitta/tejas e Kapha/ojas.
La sensibilità del corpo verrà sviluppata e sperimentata in profondità, utilizzando asana e pranayama, e sarà la linea maestra dell’esperienza.


Seminario weekend 4-5 settembre 2021
Le dieci forze naturali del corpo (dasha mahavidya)

Il nostro corpo è sede di sensazioni. Le sensazioni sono espressioni della sakty, attività vitale naturale. All’interno del nostro corpo-coscienza innumerevoli e di varia natura sono queste forze. Occorrerebbe risvegliarle tutte. Il tantra ne individua dieci. Vengono chiamate dasha-mahavidya, le dieci dee. Dieci espressioni del sentire dell’essere. Il seminario sarà una carrellata di queste dieci forze. Impareremo a sentirle, meditarle e utilizzarle durante la pratica di asana e pranayama.


Per informazioni e iscrizioni
Gino Fioravanti 347.46.30.811


Seminari estivi
Nel periodo estivo, tra giugno e settembre, da circa ventanni anni, l’accademia organizza seminari utili per per migliorare la conoscenza del proprio essere attraverso lo yoga.


Il seminario diventa un momento intenso che permette un contatto profondo con i processi fisiologici e mentali che si attivano all’interno dell’essere.


Questi incontri sono aperti a tutti, anche a coloro non hanno mai praticato e vogliono essere introdotti allo yoga incontrandone le linee guida fondamentali.


I seminari si tengono in Val Tartano, in una località montana della Valtellina, presso l’albergo Gran Baita. La cordialità, l’ospitalità e la buona cucina dei gestori rendono il lavoro particolarmente e piacevolmente riposante.


 Alcuni temi dei seminari sono svolti in questi anni

  1. Asana, equilibrio, allungamenti passivi, torsioni

  2. L'arte del micro-movimento

  3. Pranayama, respiro della vitalità

  4. Dhrana e dhyana, meditare sul corpo

  5. I cinque elementi nella tradizione yogica

  6. Yama e niyama, asana e pranayama

  7. Yama e niyama, le meditazioni

  8. Chakra sadhana, le asana

  9. Chakra sadhana, il pranayama

  10. Chakra sadhana, le meditazioni

  11. Le sette meditazioni

  12. Lo yoga e l'aromaterapia

  13. Bhagavadgita

  14. Spanda e Kriya yoga

  15. Saktopaya yoga