Gino Fioravanti è insegnante e responsabile dell’accademia Samavaya. È socio YANI. Pratica yoga dalla fine degli anni 70. Insegna dal 1990.


Negli anni 80 studia macrobiotica con A. Grassani e A. Sama. Ha praticato meditazione con A. Elenjimittam.
B. del Boca, lo mette in contatto con L. P. maestro siddha. Nel 1988 segue una formazione in Ortho-Bionomy®, con Arthur L. Pauls.
Nel 1987 si è diploma in tecniche di preparazione fitoterapiche, presso la regione Lombardia.


Negli anni novanta si diploma in naturopatia presso la LUINA.
Studia M.T.C. con Padre C. Larrè (1991-1997) conosciuti durante un percorso formativo condotto da J.P. Resseguier e L. Grill.


Dal 2003 pratica e insegna yoga seguendo gli studi e le ricerche del dott. M.V. Bhole. S’interessa di shivaismo kashmiro che inizia a conoscere seguendo alcuni incontri con M. Dyczkowski ed E. Baret (2015).
Compone e produce musica d’ambiente. Ha pubblicato: Aromaterapia e musica (Xenia, 2000), Ortho-bionomy (Mediterranee, 2004), Le origini dello yoga (2019).

“Tutti questi maestri sono stati momenti fondamentali di crescita interiore. Con Aish ho imparato a conoscere i segreti del cibo. Esprimo gratitudine a B. del Boca per avermi fatto incontrare L. che costantemente mi tiene la coscienza aperta sulle dimensioni sottili della realtà. L’Artur mi ha fatto imparare a “sentire” le persone e ha comprenderle per come sono, seguendo la via del Tao, della non-resistenza e del non-fare. Con Jean Paul ho imparato l'alchimia dell'occidente e ho appreso l’arte della domanda utilizzata come strumento per conoscere le persone a partire dal loro sentire, per accompagnarle verso il riconoscimento di loro stesse. Grazie a lui  ora riesco a condurre gli allievi all’ascolto del corpo in modo unico e questo è stato cruciale per fare di me l'insegnante di yoga che oggi sono. Il dott. Bhole mi ha insegnato, negli ultimi dieci anni, a praticare yoga seguendo la via tradizionale, e mi ha rivelato il modo per far diventare "esperienza", ogni testo, ogni sutra della tradizione yogica.