Accademia_Samavaya_2.png


Corso_base_meditazione_ok.jpg


Significato e obiettivi

La meditazione è intesa come: “Pratica mentale che, attraverso opportuni esercizi, porta a un oltre-passamento dell’esperienza abituale di tipo egocentrico e razionale in vista di un assorbimento in una esperienza più vasta che consente di esperire il proprio Sé più profondo e in armonia con il tutto” (U. Galimberti).


Coscienza superiore

Bisogna organizzare la propria vita non secondo regole esterne e artificiose, ma secondo una coscienza organizzata interiormente. Se infatti non si impone il controllo della coscienza superiore alla propria vita, questa diventa fluttuante e inespressiva.
Vuol dire sprecare il proprio tempo, nel senso che non si usa la materia in modo cosciente”. (Merè)


Orientare lo spirito

Tutti coloro che cercano la felicità nelle cose, nei luoghi, nelle persone, nelle scritture e nei templi - al di fuori di sé - si votano allo scacco e alla frustrazione. Solo la meditazione introspettiva, facendo convergere costantemente all’interno mente e spirito, per penetrare sempre più profondamente nel cuore della più nascosta realtà, è destinata a portare frutto. (A. Elenjimittam)


La tradizione

Meditando sulla conoscenza di due cose o stati, occorre stabilirsi nel centro. Abbandonando ambedue simultaneamente la realtà rifulge tra esse. (VB 61)



Calendario 2021


Lunedì ore 17.30


 

 

Per informazioni e iscrizioni
Gino Fioravanti 347.46.30.811