La legislazione vigente

In Italia, la professione dell’insegnante di yoga, è regolamentata da una legge, la L. 4/2013, che permette l’insegnamento dello yoga su base volontaria. Significa che lo stato italiano non richiede nessun percorso formativo specifico (leggi il testo nel link).


Insegnante, maestro o istruttore?

Questo è il motivo dell’offerta sul mercato di iter formativi differenti fra loro, con corsi che hanno durate che variano dai 15 giorni alle 700 ore e oltre. I diplomi rilasciati quindi possono essere di vario genere, grado e titolo (tutti “validi” perché non richiesti dalla normativa).


In base a cosa scegliere un percorso formativo?

Quando in accademia riceviamo richieste d’informazioni, le domande poste sono: luogo, durata, tipo di diploma e prezzo. Nessun interesse riguardo contenuti, insegnanti, orientamento della scuola.


Norme vigenti, enti sportivi, associazioni: una distinzione.

La legge è una cosa, enti e associazioni un’altra. Questi non sono obbligatori per poter insegnare ma sono raccomandati per agevolare gli obblighi dell’insegnante verso la legge (adempienti fiscali e assicurativi) e i suoi doveri versi l’utenza (professionalità e qualità dell’insegnamento).

L’accademia, dal 2018, non rilascia diplomi erogati da enti sportivi o associazioni di categoria ma un diploma di insegnante yoga che segue, per monte ore e materie, le linee guida suggerite dalla YANI, Associazione Nazionale Insegnanti Yoga. Concluso l’iter formativo l’insegnante potrà, se lo desidera, inoltrare la richiesta di iscrizione come socio a questa associazione, per usufruire dei suoi servizi.


Tutela dei principi tradizionali dello yoga

Abbiamo scelto di proporre, ai nostri diplomati, la YANI come riferimento, perché trasmettiamo una forma di yoga che in nessun caso può essere assimilata alla ginnastica, neppure nelle sue fasi iniziali di asana e pranayama. La YANI è promotrice della norma UNI che delinea il profilo dell'insegnante di yoga in Italia e ha una visione dello yoga che l'accademia condivide; uno yoga che non è una forma di ginnastica ma una disciplina esistenziale a mediazione corporea.

 

riconoscimenti

 

Testo del Disegno di legge
recante
DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PROFESSIONI NON ORGANIZZATE IN ORDINI O COLLEGI
(approvato definitivamente dalla Camera il 19 dicembre 2012)

icona-pdf