La pratica di asana è regolata da 10 atteggiamenti preliminari

Nella tradizione dello yoga sutra i due anga yama e niyama precedono asana (PYS II,29-30). All'interno di una pratica yoga non possiamo separare yama e niyama da asana. Spesso yama e niyama venogono considerati alla stregua di "comandamenti", regole etiche e morali da applicare alla vita. Senz'altro la loro osservanza giova e si applica ad ogni aspetto del vivere ma si deve fare attenazione a non trasformare delle indicazioni preziose per una pratica di yoga in "regole morali" da usare come vengono usati i dieci comandamenti biblici. L'osservanza di yama e niyama produce asana, cioè una posizione e uno stato mentale di comodità (il sentirsi a proprioa agio) e di stabilità (PYS II,46).

Yama

  1. Ahimsa non provocare dolore
  2. Satya aderenza al reale (verità)
  3. Asteya Non imitare gli altri (non rubare)
  4. Brahmacharya saper risalire alla fonte
  5. Aparigraha nontrattenere

Un esempio: Ahimsa, Non provocare dolore, né fisico, né emozionale né mentale durante l’esecuzione della pratica. Come praticare ahimsa? Attraverso satya

Satya: Sincerità, dato di realtà, verità intesa come atteggiamento che ci permette di accogliere ciò che il nostro corpo ci comunica. Imparare a sentire. Sentire ciò che è funzionale per noi. Riconoscersi.

 Niyama

  1. Saucha semplicità (purezza)
  2. Santosa rispetto del limite
  3. Tapas impegno nella pratica
  4. Svadhyaya equilibrata comprensione di sè
  5. Ishvara pranidhana abbandono a un principio superiore

In sintesi

Scegliere posizioni semplici

Abbozzare la posizione più complessa

Prima dinamica poi statica

Entrare con progressione e lentamente

Rimanendo in contatto con ogni parte del corpo

Regolarsi attraverso la percezione

Andare verso sensazioni gradevoli

Uscire lentamente

Alternare il contatto con il corpo con il contatto respiratorio

Preparare il corpo all’ascolto, presenza alle sensazioni

  • 4 Posizioni sdraiate con la mezzaluna
  • Passare attraverso la sfinge nella posizione seduta
  • Sukasana posizione seduta semplice
  • Baradjava con tutte le sue varianti
  • Posizione del diamante passando dalla tigre e da balasana in posizione dinamica poi statica
  • Posizione del cammello abbozzata e rifare i passaggi fino alla posizione seduta

yoga-logo

ACCADEMIA
SAMAVAYA

Giovedì 26 settembre ore 21, serata di presentazione dei corsi 2019-2020.

Durante l’evento sarà presentato il libro: Lo yoga e le sue origini.

Ingresso libero.

Accademia yoga Samavaya, via Solferino 29 Lissone.

Iscrizione Newsletter

captcha 
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo